Novara, diverse le Rsa che registrano casi di positività al Covid

·1 minuto per la lettura
Coronavirus
Coronavirus

Sono oltre 80 i casi di positività al coronavirus presso la casa di riposo Divina Provvidenza sita a Novara, in via Galvani. Stiamo parlando di una delle strutture che nel corso della prima ondata dello scorso marzo era stata risparmiata dal Covid-19. Tuttavia, ulteriori casi di positività al virus sono stati registrati in altre quattro Rsa della provincia. L’unica di queste a essere stato resa nota è quella di Meina. Non sappiamo quali siano le altre strutture interessate. Nel frattempo è stato aperto un nuovo reparto Covid presso l’ospedale Maggiore di Galliate.

Novara, boom di contagi alla Divina Provvidenza

Oltre 80 casi di contagi da coronavirus presso la casa di riposo Divina Provvidenza. Un ulteriore focolaio è stato registrato anche presso la struttura di Meina. Al momento sono questi gli unici nomi a essere stati resi noti. Contagiati tanto i degenti quanto i dipendenti delle Rsa.

Le dichiarazioni di Fabrizio Barbieri

Riguardo la situazione, il sindaco di Meina, Fabrizio Barbieri, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni riportate da La Stampa: “Alcuni pazienti sono stati trasferiti presso le RSA autorizzate all’assistenza covid in modo di alleggerire il carico sulla casa di riposo, dove è stato creato un reparto di circa venti letti per isolare i pazienti positivi”. Ha poi aggiunto: “I negativi erano già stati isolati. In generale le condizioni dei pazienti sono buone, come confermato dall’equipe dell’Usca, l’unità di crisi del servizio sanitario, intervenuta domenica”.