Novara, getta un masso di 8 chili da cavalcavia su A4 ... -2-

Sav

Roma, 31 gen. (askanews) - L'arrestato e il denunciato sono entrambi italiani, residenti in provincia di Novara: sono accusati a vario titolo di danneggiamento aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti.

Le indagini della Polizia Stradale sono partite dopo il lancio, in ore notturne, da un cavalcavia dell'autostrada A4 Torino-Milano, nei pressi del comune di Vicolungo, di un sasso del peso di 3 kg e di un tombino di ferro di 8 kg, che avevano colpito un autoarticolato e due autovetture in transito, senza fortunatamente provocare feriti. I poliziotti hanno adottato ogni utile accorgimento finalizzato a scongiurare ulteriori episodi, intensificando i servizi di vigilanza anche con pattuglie in abiti civili e saldando tutti i tombini presenti nei vari cavalcavia autostradali.

Nella stessa settimana i due si sono recati nuovamente sul cavalcavia - sempre di notte - e non potendo più sradicare i tombini hanno lanciato questa volta sulla carreggiata un masso di 8 Kg e, dopo averlo divelto, un palo della segnaletica stradale verticale.

In quest'ultimo episodio fortunatamente nessuno ha riportato danni, perché sono intervenuti immediatamente sia una squadra della Viabilità SATAP, Concessionaria del tratto autostradale, che ha segnalato ed ha rimosso gli ostacoli, impedendo ingenti danni ai veicoli e alle persone, sia la pattuglia in abiti civili della Stradale che stava vigilando la zona, che è riuscita a fermare i due mentre si trovavano ancora sul cavalcavia.

A gennaio, riferisce la polizia, purtroppo in provincia di Novara sono stati segnalati altri casi di lancio di oggetti lungo le arterie stradali e per questo proseguono le indagini per identificare gli autori, non escludendo che possa trattarsi degli stessi.

L'arresto del maggiorenne è stato convalidato dal GIP di Novara, che ha confermato la custodia cautelare in carcere; il minorenne è stato denunciato e segnalato per gli stessi reati alla Procura per i minorenni di Torino.