Novara, spara e uccide il fratello: fugge poi si costituisce

Novara, spara e uccide il fratello: fugge poi si costituisce

Ha sparato un colpo di pistola al fratello, uccidendolo. Poi è fuggito in auto. E' accaduto nel pomeriggio del 2 novembre in un appartamento di Trecate, in provincia di Novara. La vittima è Daniele Saporito, 36 anni: a ucciderlo il fratello Rosario, di quattro anni più vecchio. la fuga del killer è però durata solo qualche ora: l'uomo si è infatti costituito ai carabinieri.

LEGGI ANCHE: Milionaria scomparsa, il corpo in frigo coperto di cemento

Dopo aver ucciso il fratello, Rosario Saporito era scappato a bordo della sua Hyundai, portando con sé l'arma del delitto. Le forze dell’ordine lo hanno cercato sia in Piemonte, sia in Lombardia: dopo alcune ore l'uomo ci ha ripensato e ha concluso la sua fuga, presentandosi alla caserma di Novara, dove ha anche consegnato la pistola.

LEGGI ANCHE: Lite in famiglia, albanese spara al cognato: morto 45enne

La vittima, che si era appena separato dalla moglie, era padre di due bambini piccoli. Nella casa dove è avvenuto il delitto, vive anche la madre dei due fratelli e la sorella che però in quel momento non si trovavano nell’abitazione.

I carabinieri indagano ora per comprendere i motivi del delitto. Forse, alla base della tragedia, una lite violenta per questioni di denaro.

GUARDA ANCHE - Roma, grilletto facile - Il delitto di Luca Sacchi