Novartis fatturato 2020 +3%, proposto dividendo di 3 Chf (+1,7%)

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 gen. (askanews) - Il gruppo farmaceutico svizzero Novartis ha chiuso il 2020 con fatturato e margini in crescita, grazie anche ai progressi nella generazione di farmaci. Il fatturato è aumentato del 3% a 48,659 miliardi di dollari, il risultato operativo del 12% a 10,152 miliardi e l'utile netto del 13% a 2,099 miliardi pari a un Eps di 3,55 dollari (+15%).

Il cda ha proposto per il 2020 un dividendo di 3 franchi svizzeri (3,38 usd) per azione (+1,7%). Per il 2021 Novartis prevede per le attività in prosecuzione un fatturato in crescita a una "singola cifra tra bassa e media" e un risultato operativo in crescita a una "singola cifra media, superiore al fatturato".

"Nonostante le sfide che ci sono state poste con il Covid-19, Novartis ha realizzato nel 2020 una solida performance, in tutte le nostre priorità strategiche", ha dichiarato il Ceo di Novartis Vas Narasimhan. "Sul piano operativo - ha aggiunto -, abbiamo incrementato il fatturato e continuato a migliorare i margini operativi core in Innovative Medicines. Abbiamo fatto progredire la nostra nuova generazione di farmaci, ottenendo una serie di nuove approvazioni, con in evidenza Kesimpta negli Stati Uniti, Leqvio e Zolgensma nell'Ue, così come la nostra ampia pipeline nella fase intermedia di sviluppo di farmaci first-in-class. Guardando al futuro, siamo fiduciosi che i progressi che abbiamo realizzato nell'ambito delle nostre priorità strategiche di azienda focalizzata sui farmaci si tradurranno in una crescita del fatturato e del risultato operativo di qui al 2025".