Novavax ritarda accordo fornitura vaccini Ue per problemi produzione - fonte

di Francesco Guarascio e Carl O'Donnell
·1 minuto per la lettura
Una donna tiene in mano una fiala etichettata "Coronavirus COVID-19 Vaccine" e una siringa di fronte al logo Novavax

di Francesco Guarascio e Carl O'Donnell

BRUXELLES (Reuters) - Novavax sta ritardando la firma di un contratto per la fornitura all'Unione europea del suo vaccino contro il Covid-19, con la società statunitense in difficoltà nel reperire alcune materie prime.

Lo ha detto a Reuters un funzionario europeo coinvolto nei colloqui.

Prolungare i colloqui potrebbe complicare ulteriormente i programmi di vaccinazione del blocco, in quanto la Ue aveva pianificato di firmare un accordo all'inizio di quest'anno per almeno 100 milioni di dosi del vaccino di Novavax, con un'opzione per altri 100 milioni.

Il funzionario europeo, che ha parlato a condizione di anonimato, ha detto che la società ha rinviato la firma dell'accordo per settimane, citando questioni legali negli incontri con i negoziatori del blocco.

"Stanno rallentando il processo di conclusione del contratto", ha detto a Reuters il funzionario, che ha partecipato alle riunioni.

Informalmente, un dirigente di Novavax ha detto che la lentezza dei negoziati è giustificato dal fatto che la società sta avendo problemi di produzione, ha riferito il funzionario europeo.

Una portavoce di Novavax ha detto in una e-mail che i colloqui con il blocco sull'accordo di fornitura continuano, ma non ha voluto dire di più sulle discussioni.

La portavoce ha detto che l'azienda sta lavorando ad "alcune carenze di fornitura di materie prime dovute alla pandemia", senza fornire ulteriori dettagli.

La Commissione europea, che coordina i colloqui con i produttori di vaccini, non ha commentato.