“Novax” Djokovic esentato da vaccino giocherà gli Australian Open

·1 minuto per la lettura
featured 1558030
featured 1558030

Roma, 4 gen. (askanews) – Ironia e rabbia sui social dopo l’annuncio del tennista serbo Novak Djokovic, da un utente Twitter ribattezzato “Novax” Djokovic, di avere ricevuto un’esenzione medica dalla vaccinazione contro il Covid-19 e di poter così partecipare agli Australian Open e difendere il titolo di numero uno al mondo.

Il regolamento della prima prova del Grande Slam prevede infatti che tutti i giocatori e lo staff impegnati nel torneo siano vaccinati o abbiano un’esenzione rilasciata da una commissione di esperti indipendenti.

Su Twitter e Instagram il campione ha annunciato:

“Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari durante le vacanze e sto partendo con un permesso di esenzione – ha dichiarato – Andiamo, 2022!”.

Su Twitter l’hashtag Djokovic è diventato subito trending topic. Un utente ha ironizzato “Io per guadagnare mille euro al mese devo fare oltre alle 3 dosi di vaccino pure i tamponi. Quello che guadagna milioni di euro si compra l’esenzione?”. Una platea social spaccata a metà, tra chi lo condanna e i fan del tennista che plaudono al suo annuncio.

Djokovic, che ha vinto nove volte a Melbourne, è sempre stato evasivo sul suo status vaccinale, rifiutandosi di confermare pubblicamente se sia stato vaccinato o meno. Il torneo inizia il 17 gennaio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli