A novembre a Milano la terza edizione del forum italo-africano Iabw -2-

Sim

Roma, 24 lug. (askanews) - Un auspicio condiviso da Roberta Datteri, vice presidente nazionale della Confederazione nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa (Cna), che ha concesso il proprio patrocinio al forum e oggi ha ospitato la conferenza stampa. Datteri ha sottolineato come ci siano "elementi comuni" tra Italia e Africa, emersi nelle due precedenti edizioni del forum, su cui lavorare: "la specificità del tessuto economico, caratterizzato dalle Pmi, la voglia di emergere e di ri-emergere, il futuro come sfida comune e l'imprenditorialità migrante". Perchè, ha precisato Dettari, tra i circa 650.000 membri della Cna, "2.000 sono imprenditori di origine africana", che possono diventare "una sorta di ambasciatori del nostro sistema". Non a caso, ha sottolineato da parte sua Mehret, gli incontri B2B organizzati durante le giornate di lavoro dell'Iabw sono stati ribattezzati "B3B, perchè allo stesso tavolo è seduto anche un membro della diaspora che funge non solo da interprete, ma anche da facilitatore" dell'incontro tra due culture, non solo tra due persone che vogliono fare affari. (Segue)