Novi, il portafogli digitale di Facebook

·2 minuto per la lettura

Il portafogli sarà legato al sistema Diem Blockchain. David Marcus, capo dei servizi finanziari di Facebook e membro del consiglio di amministrazione di Diem, ha sostenuto che l'attuale economia basata sul contante ha lasciato 1,7 miliardi di persone senza banca e il processo di conversione al digitale risulta ancora estremamente lento. “Il cambiamento è atteso da tempo. Succederà in un modo o nell'altro. Novi è pronta a raggiungere il mercato. Riteniamo che sia irragionevole ritardare la consegna dei benefici dei pagamenti digitali più economici, interoperabili e accessibili”, ha aggiunto Marcus.

Nel 2019 Facebook ci ha provato con Libra. Una criptovaluta che con l'appoggio di Visa e Mastercard non è però riuscita a superare il vaglio delle autorità di regolamentazione, più che altro per paure connesse al sistema finanziario che avrebbe potuto essere destabilizzato dal bacino di utenza di oltre 3 miliardi di connessi al mondo di Facebook. Il passo successivo e meno dirompente è stato quello di puntare su una stablecoin, ovvero su una valuta digitale ma vincolata a una ufficiale, in questo caso il dollaro USA. La nuova versione stable si chiama Diem e il suo sviluppo viene promosso tramite la Diem Association. Si tratta di una società no profit con sede in Svizzera che governa da lontano tutto lo sviluppo tecnologico e funzionale e che ha come membro chiave proprio FB. Il programma Diem era originariamente previsto per il lancio nella prima metà del 2021, ma è stato rinviato a causa del costante controllo del governo su Facebook. Diem trasforma il denaro aggiunto al portafogli digitale in una valuta digitale e lo rende facile da inviare in tutto il mondo.

Facebook, come piattaforma di pagamento, ha già realizzato più di 100 miliardi di dollari di transazioni in 55 valute. Cercando di sfatare i miti comuni sulle criptovalute, Marcus ha scritto: “È un'idea sbagliata che i beni digitali siano per definizione anonimi. Costruiti e configurati nel modo giusto, gli stablecoin e i portafogli mettono la due diligence del cliente al centro del loro approccio alla conformità”. Secondo il suo post, l'azienda sta cercando di rispettare i regolatori. “Ha affrontato ogni preoccupazione legittima che è stata sollevata nel suo viaggio per progettare e costruire una stablecoin di alta qualità con ampie protezioni per i consumatori, e una rete di pagamenti altamente conforme per supportarla, tutto all'interno del perimetro normativo degli Stati Uniti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli