Novità per il turismo spaziale da Virgin Galactic e SpaceX

·1 minuto per la lettura
featured 1254340
featured 1254340

Milano, 31 mar. (askanews) – Importanti novità nel campo del turismo spaziale, La Virgin Galactic di Richard Branson ha presentato al mondo la sua SpaceShip 3 la nuova navetta per voli suborbitali, terza generazione dello spazioplano destinato a portare nello Spazio i primi astronauti non professionisti.

Si chiama Vss Imagine e, oltre a una livrea veramente “spaziale”, alluminio lucido con inserti blu, presenta diverse migliorie in termini tecnici e di comfort per i passeggeri, rispetto alla navetta precedente.

Come le altre, anche questa viene portata in quota dall’aereo madre, il WhiteKnightTwo (o VMS Eve), dopo essere stata sganciata accende il motore a razzo e vola fino a superare la linea di Karman (100 Km d’altezza), il confine ideale tra atmosfera terrestre e Spazio, descrivendo un’ampia parabola per qualche minuto prima di rientrare sulla Terra facendo provare agli occupanti l’ebbrezza del volo in assenza di peso.

Non solo turisti, a breve voleranno con Virgin anche alcuni piloti e ingegneri sperimentatori dell’Aeronautica Militare italiana per svolgere attività di ricerca medico-scientifica in microgravità.

Notizie per i prossimi turisti spaziali arrivano anche dalla SpaceX. La compagnia che fa capo al patron di Tesla, Elon Musk, infatti, ha fatto sapere che, per i voli destinati ai turisti della sua capsula Crew Dragon, monterà, al posto del sistema d’attracco alla Stazione spaziale, una sorta di cupola trasparente che permetterà ai passeggeri di godere al meglio lo straordinario panorama, durante il volo.

Si tratta di un sistema rimovibile visto che la navetta dovrà comunque essere riutilizzata per altri voli nello Spazio, anche verso la ISS. SpaceX spera di poter portare in volo i primi 4 turisti spaziali già nel settembre 2021 con la missione “Inspiration 4”.