Nubifragio a Chieri, vento e piogge flagellano la provincia di Torino

maltempo-chieri

L’ondata di maltempo prevista per domani sul Nord Italia sta già iniziando a farsi sentire nella zona del Piemonte occidentale. Nel pomeriggio di domenica 11 agosto infatti la provincia di Torino è stata oggetto di un violento nubifragio colpendo il comune di Chieri in modo particolare. Qui, il vento e le forti piogge hanno provocato ingenti danni tra cui tetti scoperchiati, alberi sradicati ed il crollo di una vecchia ciminiera.

Nubifragio a Chieri, vento e pioggia sul torinese

In appena un’ora, circa cinquanta telefonate sono giunte alla centrale operativa dei Vigili del Fuoco per quello che alcuni esperti stanno definendo un downburst, cioè una forte corrente discensionale accompagnate da temporali e grandine. Un fenomeno che ha interessato soprattutto la città di Chieri, in provincia di Torino, dove in pochi minuti si è abbattuto un nubifragio con venti dalla velocità di circa cento chilometri orari.

chieri3

La forza delle raffiche ha causato diversi danneggiamenti, come lo sradicamento di numerosi alberi – di cui uno in via Diaz caduto su una linea elettrica – e lo scoperchiamento dei tetti delle abitazioni. Tra i danni registrati, anche il crollo di una ciminiera dell’imbiancheria del Vajro. Oltre a Chieri sono stati colpiti dal maltempo anche i limitrofi comuni di Moncalieri e Nichelino.

chieri1
chieri2

Allerta gialla sul Piemonte

Ulteriori disagi di sono avuto anche nelle zone di confine con la provincia di Asti. Qui, chicchi di grandine con dimensioni fino a 5 centimetri sono caduti sui comuni di Andezeno, Marentino, Schierano, Cerreto d’Asti e Castelnuovo Don Bosco. Problemi anche nel capoluogo, con l’allagamento della stazione ferroviaria di Torino Lingotto.

Nel frattempo, la Protezione Civile ha emanato l’allerta gialla per le prossime ore su numerose zone del Piemonte con alta probabilità di nuovi temporali.