Nubifragio nella notte in Liguria: rivi esondati e frane

Fos

Genova, 21 ott. (askanews) - Un violento temporale ha colpito prima dell'alba la Liguria, causando allagamenti e piccoli smottamenti in particolare nelle province di Genova e Savona, dove fino alle 15 resterà in vigore l'allerta rossa diramata dalla Protezione civile regionale.

Nel Savonese le forti piogge della notte hanno provocato l'esondazione del Rio Fasceo ad Albenga e del Rio San Rocco a Ceriale. Entrambi i corsi d'acqua sono poi rientrati velocemente negli argini, lasciando solo qualche deposito di detriti. Alcuni allagamenti si sono registrati anche nella zona dell'aeroporto di Genova, soprattutto in via Pionieri d'Italia.

Nel ponente del capoluogo ligure, dove nei giorni scorsi erano già caduti oltre 400 millimetri di pioggia, si segnalano invece diverse frane. Una ha interessato la frazione di Carpenara, in Val Varenna e un'altra via Rubens, a Vesima, dove 4 persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni. A Fabbriche, frazione di Mele, altre due persone hanno dovuto lasciare la propria casa a causa di un'ostruzione del rio Canaletta.

Nelle ultime ore le piogge più intense si sono spostate sul Levante, colpendo in particolare l'entroterra di Chiavari. I livelli dei tre principali affluenti del fiume Entella, i torrenti Graveglia, Sturla e Lavagna, sono in salita e a Rezzoaglio il torrente Cabanne ha superato il primo livello di guardia.