Nucleare: Europa Verde, 'Cingolani non tradisca volontà popolo italiano'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 dic. (Adnkronos) – “In vista di una settimana decisiva per l’ambiente e per il ruolo dell’Europa nella lotta al cambiamento climatico, invitiamo il ministro Cingolani, che nelle giornate di lunedì e mercoledì prenderà parte al Consiglio ambiente per decidere sulla tassonomia verde, di schierarsi al fianco di Paesi come Germania, Austria, Spagna e altri contro l’inserimento del nucleare nella tassonomia. In caso contrario, il ministro tradirà la volontà del popolo italiano che per ben due volte si è espresso contro un’energia costosa e pericolosa che va contro il futuro delle nuove generazioni”. Così in una nota i co-portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli ed Eleonora Evi.

“Inserire il nucleare nell’ordine delle energie ‘sostenibili’- proseguono – sarebbe inaccettabile e vorrebbe dire affossare le rinnovabili per piegarsi a un’industria in una profonda crisi, come nel caso della Francia, che vuole inserire il nucleare nella tassonomia verde per accedere ai finanziamenti europei, proprio a scapito delle rinnovabili. Cingolani vuole veramente costringere l’Italia ai margini dell’Europa in termini energetici e di modernità? In tal caso l’unica strada da perseguire per il ministro sarebbe quella delle dimissioni – concludono Bonelli ed Evi – che come Europa Verde abbiamo chiesto attraverso una raccolta firme che ha superato le 4.000 adesioni”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli