Nucleare: Europa Verde, 'referendum propositivo chiesto da Salvini impossibile in Italia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 gen. (Adnkronos) – "'Il nucleare è un business morto’ ha detto il numero uno della Rwe, colosso tedesco dell’energia, il 31 dicembre 2021, chiudendo 3 centrali nucleari in Germania, in linea con gli impegni presi dal governo tedesco già sotto la guida della Merkel, per abbandonarlo completamente nel 2030. Invece in Italia, Paese baciato dal sole e dove ben due referendum hanno sancito l'abbandono di questa fonte energetica, negli ultimi 5 mesi il dibattito sul nucleare si è riacceso sull’onda delle continue esplicite aperture del duo Salvini-Cingolani e delle dichiarazioni di blasonati sedicenti ambientalisti. Il nucleare è una energia costosa e pericolosa e gli italiani si sono già espressi attraverso due referendum popolari contro la presenza di questa forma di energia in Italia, ma forse Salvini ha la memoria corta, e parla di cose che non conosce, neanche la Costituzione. Perché annuncia un referendum senza sapere che in Italia non esiste il referendum propositivo ma solo abrogativo. Quindi cosa abroga se non esiste un legge che introduce nucleare?” Così in una nota i co-portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli e Eleonora Evi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli