I numeri della pandemia di Covid-19 nel giorno di Natale

·2 minuto per la lettura

AGI - La Gran Bretagna ha superato i 70 mila morti dovuti al Covid-19, con i 570 nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore. Ora le vittime della pandemia sono 70.195. Il Regno Unito è il secondo Paese europeo con il maggior numero di morti per Covid-19, preceduto solo dall'Italia, ed è il quinto Paese al mondo più colpito dalla pandemia per numero di morti. I nuovi contagi sono invece stati 32.725 che hanno portato il bilancio totale a oltre 2,2 milioni.

La Francia ha registrato invece 20.262 nuovi casi confermati in 24 ore, secondo i dati pubblicati dal governo. Una cifra elevata che è in parte spiegata dall'impennata dei test effettuati dai francesi prima delle riunioni familiari per le vacanze. La scorsa settimana (ultimi dati disponibili), sono stati effettuati circa 2,35 milioni di test, in aumento di oltre il 50% rispetto alla settimana prima. In totale, l'epidemia di coronavirus ha ucciso 62.427 persone in Francia, di cui 159 nelle ultime 24 ore. Sono invece 112 i nuovi pazienti ammessi in terapia intensiva (contro i 186 di ieri). 

La Turchia ha stabilito che a partire dal 28 dicembre, lunedì prossimo, tutti i passeggeri in arrivo in aereo dovranno presentare un test Pcr effettuato non più di 72 ore prima e con risultato negativo. Lo rende noto il ministro della Salute turco nell'ambito delle nuove misure per prevenire la diffusione del Coronavirus in Turchia.

Sono stati intanto scoperti in Giappone cinque casi della nuova variante britannica del Covid-19. Si tratta di persone che erano rientrate dalla Gran Bretagna e che ora sono in isolamento. Le autorità sanitarie giapponesi sono al lavoro anche per rintracciare i loro possibili contatti. Nel frattempo sono vietati gli arrivi dal Regno Uniti se non per i giapponesi e per i residenti.

Il principe ereditario dell'Arabia Saudita, Mohamed bin Salman (MbS), ha ricevuto la sua prima dose del vaccino. La campagna vaccinale nazionale sarà suddivisa in tre fasi: la prima vedrà la vaccinazione dei più vulnerabili, gli over 65 e gli operatori più esposti al coronavirus. Nella seconda fase sarà la volta degli ultra-cinquantenni e del resto degli operatori sanitari. Infine, nella terza fase, tutti i residenti e i cittadini del regno. In Arabia Saudita sono stati registrati a oggi più di 360 mila casi di coronavirus e più di 6 mila morti per Covid-19, su una popolazione di poco più di 34 milioni.