I numeri preoccupanti di contagi in Messico con i decessi che salgono ancora

·2 minuto per la lettura
coronavirus morto ministro Salute messicano
coronavirus morto ministro Salute messicano

Continua a diffondersi il covid-19 in America Latina, tra le regioni più colpite al mondo. I numeri del Messico, in particolare, ne fanno uno dei paesi dove il contagio sembra non essersi mai arenato ad un prima ondata. Molti purtroppo sono anche i deceduti e, nelle ultime 24 ore, è morto anche il ministro della Salute dello stato di Chihuahua in Messico, Jesus Grajeda per cause riconducibili al contagio da coronavirus. Aveva 73 anni.

Coronavirus, morto il ministro della Salute messicano

Lo ha riferito il governatore di Chihuahua, Javier Corral, attraverso una pubblicazione sul proprio profilo Facebook, informando della morte di Grajeda per insufficienza cardiaca. “Non ho parole per esprimere tutti i miei sentimenti in questo momento, se non una profonda tristezza condividendovi che stamattina è morto il Dott. Gesù Enrique Grajeda Herrera, il nostro Segretario della Salute. Dopo aver presentato miglioramenti durante tutta la settimana, oggi ha avuto un difetto cardiaco ed è morto alle 6:00 del mattino. Il Dott. Grajeda ha dedicato tutta la vita al servizio sanitario e ha consegnato generosamente e impegnato il suo ultimo sforzo nel momento più difficile che la società chihuahuense ha affrontato contro la pandemia COVID 19. Se ne va un grande essere umano, Maestro di vita in molti modi, perché è stato un esempio di verticalità, onestà, impegno sociale”, ha scritto Corral. Il ministro Grajeda era ricoverato da oltre due settimane. Dopo essere risultato positivo alla Covid-19 le sue condizioni cliniche sono progressivamente peggiorate causandone la morte.

Il coronavirus in Messico

Come già accecato in precedenza i numeri del covid-19 in Messico sono davvero molto alti, e quello delle vittime porta il paese al quarto posto nella triste classifiche mondiale per numero di decessi. Stando al bollettino di sabato 25 luglio, in Messico si contavano 385 mila contagi da coronavirus confermati e quasi 43.500 morti.