Nuoto: nasce la ‘categoria aperta’ per gli atleti transgender, ecco di cosa si tratta

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il tema della transessualità all’interno delle competizioni sportive è da tempo occasione di dibattito e, spesso, anche di scontro. Ora, però, nel nuoto c’è un’importante novità: "Non voglio che a un atleta venga detto che non può competere ai massimi livelli", ha detto Al-Musallam, presidente della Federazione Internazionale di Nuoto, a un congresso straordinario tenutosi durante i Campionati del Mondo di nuoto. "Fonderò un gruppo di lavoro per creare una categoria aperta durante le nostre competizioni. Saremo la prima federazione a farlo". Queste le parole del presidente della Fina, annunciando la prossima creazione di una categoria aperta dove potranno partecipare le persone transgender.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli