Nuova BMW Serie 4 coupé, prima prova con il "grande frontale"

redazione@motor1.com (Giuliano Daniele)
·5 minuto per la lettura
BMW Serie 4
BMW Serie 4

Ha fatto parlare molto per il design, ma ora è il momento di dire come va su strada

L’aspetto esterno di un’auto - il suo design - è una delle principali motivazioni di acquisto insieme al prezzo e, soprattutto in Italia, al marchio.

E quando sul mercato arriva un nuovo modello come la BMW Serie 4 coupé, con la griglia frontale a doppio rene ridisegnata “in verticale", il giudizio estetico diventa anche il principale argomento di discussione fra gli appassionati. Ma oltre che parlarne in base alle foto e ai video, ora possiamo ragionarci su anche dal vivo in questa prova, dopo averla vista e guidata per la prima volta.

Com’è fuori

La nuova calandra si ispira al doppio rene delle BMW degli anni ’30 che vedete in queste immagini e sviluppandosi in verticale inverte la tendenza che finora ha allargato invece in orizzontale le dimensioni della tipica griglia BMW. Seguendo peraltro soprattutto i gusti del mercato cinese, molto importante per le auto premium in termini di numeri di vendita. Andiamo oltre, perché la nuova Serie 4 evolve il linguaggio stilistico del marchio anche sulle fiancate. Le linee infatti non affiorano dalle superfici come succedeva sul modello precedente, che potete confrontare cliccando su questo articolo.

BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive

I muscoli della carrozzeria, dunque, sono meno in evidenza, perché i volumi non sono così pronunciati come nel recente passato del marchio. Dietro si sono assottigliati anche i fanali, al contrario invece delle dimensioni generali dell’auto, che è cresciuta in ogni direzione: ora siamo a 4,77 metri di lunghezza (13 centimetri in più di prima), a 1,85 metri di larghezza (+3 centimetri), l’altezza è pressoché la stessa di prima (1,38 metri), mentre il passo è 4 centimetri più lungo. E il peso dichiarato per la versione in prova, la 430i a benzina, è di 1.620 kg.

Com’è dentro

L’abitacolo della nuova Serie 4 eredita l’impostazione di tutte le ultime BMW. Per cui, a differenza dell’esterno, non ci sono sperimentazioni o nuove soluzioni, ma lo stesso equilibrato mix tra modernità - data dagli schermi digitali di strumentazione e infotainment - e facilità di utilizzo, dovuta alla scelta di non abbandonare del tutto tasti e comandi fisici. Senza dimenticare un'ergonomia del posto guida in linea con le tradizioni sportive del marchio. E fra le novità introdotte con questo modello c’è l’integrazione anche di Android Auto, che per diverso tempo BMW non ha affiancato ad Apple Car Play.

BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive

Passando allo spazio nella zona posteriore, anche i passeggeri alti meno di 1 metro e 80 toccano il tetto con la testa, pur avendo una buona libertà di movimento per le gambe. Considerando che la nuova Serie 4 è un coupé - per quanto di dimensioni già "importanti” - non è male anche lo spazio in larghezza. Così come più che buono, per il tipo di auto, è il bagagliaio, che parte da una capacità minima di 440 litri.

Come va

La scelta di provare il motore 4 cilindri 2.0 turbo benzina da 258 CV e 400 Nm è stata fatta per capire meglio quanto l’aumento di dimensioni della nuova BMW Serie 4 coupé abbia influito sul comportamento su strada. E la risposta è che la reattività nelle accelerazioni e l’agilità dell’assetto non fanno mai pensare che il “duemila” sotto il cofano sia sottodimensionato.

BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive

Merito anche del cambio automatico ad 8 rapporti, sempre pronto a reagire alle richieste di chi guida in manuale e intelligente nelle scelte dei cambi marcia in modalità automatica. E dal filmato capirete meglio che carattere ha la macchina, adottando una guida più dinamica. Tra l'altro, guidando con uno stile di guida consono a questa personalità, il consumo medio nel test è andato da un minimo di 12,5 litri/100 km (8 km/litro) ad un massimo di 14,5 litri/100 km (6,9 km/litro).

Curiosità

La BMW Serie 4 coupé eredita la piattaforma telaistica di nuova generazione inaugurata con la BMW Serie 3 berlina. Nell’adattare questo telaio alle esigenze più sportive del nuovo modello, i tecnici hanno previsto dei rinforzi per migliorare la precisione di guida, regolando la geometria delle sospensioni (dando ad esempio un angolo di camber più negativo sull’avantreno), e definendo una taratura specifica per ammortizzatori e sterzo. Il tutto con un allargamento della carreggiata posteriore di poco più di 2 cm, stesso valore di cui è stato abbassato il baricentro.

BMW M440i xDrive
BMW M440i xDrive

Quanto costa

Il listino della nuova BMW Serie 4 coupé parte da 50.750 euro per la 420i con il 4 cilindri 2.0 turbo benzina da 184 CV. Per una 430i da 258 CV ci vogliono almeno 56.400 euro, salendo a 77.000 euro di partenza per la M440i xDrive con il 6 cilindri 3.0 turbo benzina da 374 CV. Il 4 cilindri turbo diesel della 420d, invece, parte da 50.900 euro, oppure da 53.050 euro con la trazione integrale xDrive. Al momento del lancio il motore a benzina 6 cilindri e il diesel hanno un sistema mild hybrid 48V, con un modulo generatore/motorino di avviamento che supporta il motore a combustione fino a una potenza aggiuntiva di 8 kW/11 CV.

Qualche concorrente


BMW 430i coupé Lunghezza4,77 m Larghezza1,85 m Altezza1,38 m Peso1.620 kg Capacità di carico440 litri Motore4 cilindri 2.0 turbo benzina Trasmissioneautomatico 8 marce Trazionetrazione posteriore Potenza190 kW - 258 CV @ 5.000-6.500 rpm Coppia Massima400 Nm @ 1.550-4.400 rpm Accelerazione 0-100 km/h5,8 s Velocità Massima250 CV Consumi6,1 litri/100 km (medio combinato) Emissioni141 g/km