Nuova chiusura record per il Nasdaq a Wall Street

Rita Lofano

Ancora una chiusura record per Wall Street. Il Nasdaq ha terminato la seduta per la prima volta sopra quota 9.000 punti a 9.022,39, con un rialzo dello 0,78%. Nuovo massimo per il Dow Jones a 28.622,88 punti, con un guadagno dello 0,38% mentre lo S&P sale dello 0,52% a quota 3.240,01.

Per il Nasdaq si è trattato del decimo record consecutivo come non avveniva dal 1997, oggi trainato da Amazon e altri colossi tecnologici sull'onda del boom delle vendite online, aumentate quest'anno del 3,4%, più del previsto, secondo un rapporto di Mastercard. Amazon ha terminato la seduta in rialzo del 4,5%. Bene anche i retailer tradizionali come Gap (+1,7%) e Walmart (+0,1%). Boeing resta sotto pressione e lascia sul terreno un ulteriore 0,9% per la crisi dei 737 Max. Il settore sanitario è l'unico in rosso.

A galvanizzare la Borsa Usa, l'ottimismo sull'accordo commerciale tra Washington e Pechino, i positivi dati macro e il basso livello dei tassi d'interesse. Quando mancano ormai pochi giorni alla fine dell'anno, lo S&P 500 segna un rialzo del 29% nel 2019, il massimo dal 2013. Basso il volume degli scambi per le festività, con circa 4,5 miliardi di titoli passati di mano oggi contro 6,8 miliardi in media nelle ultime 20 sedute.