Nuova illuminazione di A2A per il Belvedere di Palazzo Lombardia

Red-Alp

Milano, 26 nov. (askanews) - È stata inaugurata oggi a Milano la nuova illuminazione del Belvedere di Palazzo Lombardia, sede della Regione. La nuova luce del trentanovesimo piano, dove sono stati posizionati 143 apparecchi illuminanti a led, è valorizzata da scenografie luminose visibili a grande distanza, che esaltano l'edificio. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato, tra gli altri, il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana insieme con il presidente e l'ad di A2A, Giovanni Valotti e Valerio Camerano.

"Siamo soddisfatti di aver realizzato con Regione Lombardia questo progetto che coniuga innovazione e attenzione al territorio, aspetti che da sempre contraddistinguono l'operato di A2A" ha dichiarato Camerano, aggiungendo che "la nostra esperienza nel garantire alle città servizi con i più alti standard di qualità ci ha consentito di realizzare la nuova luce a Led del Belvedere, una scelta illuminotecnica che coniuga l'effetto estetico all'efficienza energetica". "Iniziative come queste dimostrano la volontà di A2A di proseguire nel suo percorso di valorizzazione del patrimonio urbano, architettonico e artistico delle città, come nel caso di Milano, Brescia e Bergamo" ha affermato Valotti, evidenziando che "con la nuova illuminazione del Belvedere di Palazzo Lombardia vogliamo dare alla comunità, ai cittadini e ai tanti turisti la possibilità di poter apprezzare ancor di più questo palazzo simbolo di tutta la Regione".

"Un'iniziativa interessante e al passo con i tempi che darà modo di 'colorare' la nostra casa, la casa di tutti i Lombardi, con tinte che, a vario titolo, avranno un significato simbolico" ha commentato il Fontana, spiegando che "per questi due giorni abbiamo scelto l'arancione, colore che rappresenta il contrasto alla violenza sulle donne".

L'azienda ha spiegato che questo progetto "sottolinea l'importanza dell'illuminazione come elemento architettonico e il suo ruolo nella trasformazione dello skyline urbano". "Utilizzando gli apparecchi di illuminazione a led 'rgb' e il sistema di controllo 'dmx' è possibile infatti variare il colore della luce" si legge in una nota, che prosegue evidenziando che "la tecnica di sintesi cromatica 'rgb' di cui sono dotati i corpi illuminanti permette di combinare i singoli colori primari rosso, verde e blu fino a raggiungere la sfumatura desiderata, tra cui anche la luce bianca".