Nuova mutazione della variante Delta: sarebbe più resistente ai vaccini

·2 minuto per la lettura
Covid evoluzione variante Delta
Covid evoluzione variante Delta

Continua a destare preoccupazione la variante Delta che si sta diffondendo rapidamente in diversi Paesi del mondo tra cui il Regno Unito e la Russia dove la curva dei contagi ha subito un aumento significativo. Ora questa variante potrebbe destare un’ulteriore preoccupazione a causa di una nuova mutazione che sarebbe particolarmente resistente ai vaccini e agli anticorpi. La nuova mutazione della variante prende il nome B.1.617.2.1, per distinguerla dal virus madre, ma per brevità viene indicata con la sigla AY.1.

Covid evoluzione variante Delta, la mutazione potrebbe essere più resistente al vaccino

Con la scoperta di questa ultima mutazione la variante Delta che è si è diffusa ormai in circa 90 Paesi, è arrivata a contare tre differenti versioni. La forma madre della variante Delta viene rinominata B.1.617.2 e contiene elementi quali la K417N che permettono alla variante indiana di propagarsi il 60% più velocemente rispetto alla variante Alfa. Esiste inoltre una seconda mutazione ovvero la B.1.617.3, infine l’ultima mutazione della variante Delta scoperta in ordine di tempo ovvero la B.1.617.2.1 o AY.1 che dir si voglia e rinominata così dai ricercatori dell’istituto di genomica integrativa del consiglio nazionale delle ricerche indiano (CSIR) che per prima ha individuato questa nuova versione in India.

Covid evoluzione variante Delta, in Brasile superata soglia mezzo milione di morti

Nel frattempo in Brasile è stato superato un triste traguardo con il superamento della soglia del mezzo milione di morti. A darne notizia le testate locali che hanno fatto sapere che i casi riscontrati in Brasile hanno toccato quota 17.822.659. Stando a quanto appreso, la campagna vaccinale sta procedendo lentamente. Nel corso di cinque mesi dall’inizio della campagna vaccinale, solo il 12% della popolazione ha completato entrambe le dosi.

Covid evoluzione variante Delta, nuovo picco di contagi in Russia

Intanto anche in Russia la curva dei contagi non accenna a rallentare. Solo nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 19 mila casi, per la maggior parte della nuova variante Delta. Si parla infatti della quasi totalità dei casi con una percentuale alquanto significativa dell’89,3% dei casi della variante indiana. Al fine di arginare il più possibile la diffusione del virus nella capitale russa di Mosca è stato disposto l’obbligo di vaccinazione per i dipendenti pubblici e del settore terziario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli