Nuova perturbazione atlantica porta pioggia e neve

Porte spalancate all'ingresso delle perturbazioni atlantiche in Italia. L'alta pressione anche per i prossimi giorni non sarà la protagonista del tempo sull'Italia. Un intenso fronte perturbato nelle prossime ore interesserà la maggior parte delle regioni italiane.

Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che il tempo sta peggiorando rapidamente al Nordovest e successivamente anche al Nordest. Piogge via via più diffuse bagneranno Val d'Aosta, Piemonte, Lombardia e Liguria (qui forti su genovese e spezzino). Il maltempo dal pomeriggio e poi sera interesserà anche il Nordest, la Toscana e a seguire Marche, Umbria e Lazio per finire in nottata anche sulla Campania.

La neve tornerà a cadere diffusa su tutto l'arco alpino a partire dai 700-800 metri con accumuli oltre i 20 cm sopra i 1600 metri. Questa fase di maltempo si attenuerà temporaneamente nella giornata di venerdì, mentre sabato un nuovo fronte perturbato colpirà principalmente il Centro-Sud. Soltanto da domenica il tempo comincerà a migliorare rapidamente su tutta l'Italia preludio ad una prossima settimana sicuramente meno piovosa di quella attuale.​

In Toscana è stato emesso un avviso di codice giallo per rischio idrogeologico con validità fino alle 8 di venerdì 6 marzo. Le zone interessate sono quelle nord occidentali della regione. E' atteso il transito di una nuova perturbazione nella seconda parte della giornata a partire dalle zone di nord-ovest. Precipitazioni più intense a partire province di Massa Carrara e Lucca), in estensione graduale al resto della regione.

Piogge più abbondanti sono attese in serata sulle province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia e Prato in particolare sui rilievi. Sono previste anche raffiche di vento sulla costa e sulle zone collinari, sui crinali dell'Appennino settentrionale e sulle zone pianeggianti. Mare molto mosso.