Nuova protesta degli ambientalisti a Roma

Ambientalisti
Ambientalisti

Per la quarta volta nel giro di pochi giorni, gli ambientalisti hanno deciso di bloccare nuovamente il Grande raccordo anulare di Roma, sedendosi sulla carreggiata e scatenando l’ira degli automobilisti.

Roma, la nuova protesta degli ambientalisti sul Grande Raccordo Anulare

Per la quarta volta in pochi giorni gli attivisti ambientalisti hanno deciso di bloccare il Grande raccordo anulare di Roma, nei pressi di Ciampino. L’ennesimo blocco che ha letteralmente scatenato il caos sulla grande arteria, con decine di chilometri di coda e l’esasperazione più totale degli automobilisti costretti a spostarsi e percorrere quella strada. Gli ambientalisti si sono nuovamente seduti per terra, bloccando la carreggiata. Ancora una volta, a ripristinare la regolare circolazione dei mezzi, sono state le forze dell’ordine, che hanno allontanato i manifestanti.

Gli ambientalisti non si fermano

Gli ambientalisti non si fermano e continuano a bloccare il Grande raccordo anulare di Roma, creando numerosi disagi e scatenando l’ira degli automobilisti. Questo è il loro modo per attirare l’attenzione e per lanciare il loro messaggio. “Perchè non c’è più tempo, servono interventi seri contro il cambiamento climatico, dobbiamo scongiurare una catastrofe” hanno dichiarato qualche giorno fa gli attivisti di Ultima Generazione. “Questo è l’unico modo per farci ascoltare. Siamo consapevoli dei disagi che stiamo creando, ma ogni volta avviciniamo almeno una persona alla nostra battaglia e questo è importante. Quindi non molliamo” aveva dichiarato Cloe Bertini, di 24 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli