"Nuova quarantena a Hong Kong? Falso. Non c'è stata neanche la prima"

(Photo: Instagram)

Da anni vive ad Hong Kong: Heather Parisi ha detto la sua sulle notizie che circolano a proposito di una nuova quarantena in Cina. Ai microfoni di “Un giorno da Pecora”, su Rai Radio1, ha affermato: “Ho letto notizie inesatte, forse non si conosce la reale situazione. Ho letto di una riapertura di uffici, negozi e fabbriche, che in realtà nemmeno ci sono. Ma la cosa più clamorosa è che si è parlato di una seconda quarantena: qui a Hong Kong non c’era stata nemmeno la prima quarantena, non siamo mai stati costretti a stare a casa, la scelta è stata esclusivamente volontaria”.

Sui casi di ritorno, ovvero contagi a causa di persone che vengono da fuori, la Parisi ha detto che i controlli nel Paese sono molto serrati: ”Da circa un mese chi arriva a Hong Kong dall’estero viene messo in quarantena con un braccialetto che segnala alla polizia se si esce di casa. E credetemi: ci sono stati molti arresti perché la gente esce di casa e va a bere e a fare feste”.

 

 

La situazione ad Hong Kong, dove - stando a quanto riportato dalla showgirl - ci sono stati 700 casi e 4 morti, non è la stessa della Cina: “Sono situazioni totalmente diverse”, ha affermato. Eppure le restrizioni ci sono state: “Le scuole, i teatri e i cinema sono chiusi dal 24 gennaio. Però i negozi, i ristoranti e gli uffici non sono mai stati chiusi, è stato solo chiesto se si voleva lavorare da casa, su base volontaria. In questi giorni sono chiuse le saune, i centri sportivi, i parchi giochi, i karaoke, i bar e i pub”.

La ballerina, volto amato del piccolo schermo in Italia, in ogni caso adora stare in casa: “Pensate che dopo aver fatto ‘Fantastico 4’, mi chiusi in casa per quattro mesi, perché avevo bisogno di recuperare dopo un programma così impegnativo”.

Leggi anche...

Heather Parisi: "Sono stata picchiata dal mio ex compagno per 7 anni. Chi sapeva ha finto indifferenza"

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.