Nuova Zelanda, il Presidente del Parlamento allatta un bimbo in aula

nuova zelanda

L’hanno definita una trovata politica più che un gesto volto a placare gli animi di tutti i parlamentari presenti in aula: il Presidente neozelandese Trevor Mallard però se ne infischia delle polemiche e probabilmente lo porterebbe di nuovo con sé quel piccolo di sole sei settimane che ha allattato con un biberon durante un incontro in aula parlamentare. Il bimbo, nato da una madre surrogata, è figlio di una coppia gay: uno dei due è il parlamentare Tamati Coffey.

Nuova Zelanda, bimbo in Parlamento

“I bambini riescono a calmare l’atmosfera tesa del Parlamento e penso che ne servirebbero di più intorno a noi a ricordarci la reale ragione per la quale tutti siamo qui”. Il Presidente del Parlamento neozelandese Trevor Mallard si è presentato sullo scranno al centro dell’assemblea con il piccolo bimbo nato lo scorso luglio. Un gesto volto a creare in Parlamento un clima sereno, alla larga dalle discussioni un po’ più turbolente e dai toni a volte troppo accesi.

Trevor Mallard, il Presidente del Parlamento neozelandese, ha inoltre dato testimonianza del suo gesto diffondendo alcuni scatti sui suoi account ufficiali -anche se tale novità in ambito politico non era certo passata inosservata o insaputa al popolo del web: la notizia ha fatto il giro del mondo in men che non si dica. E’ stata giudicata una mossa politica visto che il bimbo è figlio di una coppia gay, nato da madre surrogata. Intanto Trevor Mallard si ritiene più che onorato di aver ospitato in aula del Parlamento un piccolo VIP, come lui stesso ha definito il bambino che ha allattato alla presenza di tutti i parlamentari.