Nuove accuse Usa a Huawei: "Spia le reti telefoniche" -2-

A24/Pca

New York, 12 feb. (askanews) - La legge prevede le "back doors" per permettere alle forze dell'ordine di avere accesso alle reti; accesso che invece è vietato alle aziende costruttrici. Secondo Washington, Huawei avrebbe mantenuto la capacità di accedere alle reti all'insaputa degli operatori. "Abbiamo le prove che Huawei ha la capacità segreta di accedere a informazioni sensibili e personali nei sistemi che vende in tutto il mondo" ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale, Robert O'Brien.

Gli Stati Uniti non hanno fornito dettagli sulle loro accuse, se non che Huawei avrebbe usato questi accessi vietati già nel 2009, con le reti 4G. La società cinese ha respinto le accuse: "Non abbiamo mai e non faremo mai niente che possa compromettere o mettere in pericolo la sicurezza delle reti e dei dati dei nostri clienti".