Nuove immagini della ragazza scomparsa

·2 minuto per la lettura
Saman Abbas
Saman Abbas

É stato trovato un nuovo video di Saman Abbas, la ragazza di 18 anni scomparsa dopo essersi opposta ad un matrimonio combinato. Le immagini mostrano la giovane insieme ai familiari che sono indagati. Si tratta dell’ultima volta che Saman è stata vista viva.

Saman Abbas: spunta un nuovo filmato

Le ricerche di Saman Abbas, 18enne pakistana scomparsa un mese fa da Novellara, vanno avanti senza sosta. Nelle indagini dei carabinieri c’è stata una svolta, grazie ad un video che ritrae la ragazza mentre esce di casa con alcuni dei familiari che risultano indagati. Nelle immagini si nota la ragazza che segue i suoi parenti nei campi, senza mai fare ritorno. Esiste un altro filmato in cui sono state riprese tre persone dirette nei campi dietro l’abitazione della ragazza. Queste persone avevano in mano una pala, un secchio, un piede di porco e un sacchetto della spazzatura. Secondo le forze dell’ordine la ragazza sarebbe stata uccisa e il suo corpo seppellito nei campi dell’azienda agricola per cui lavorava il padre, Shabbar Abbas.

Saman Abbas: le ricerche continuano

Le ricerche di Saman Abbas sono state intensificate, con l’aiuto dei cani molecolari che nella giornata di oggi, 1 giugno, sono stati usati in una ricognizione delle serre. Ikram Ijaz, uno dei cugini della ragazza, è stato arrestato mentre cercava di raggiungere la Spagna da Nimes. La famiglia della 18enne si è misteriosamente allontanata dall’Italia all’inizio di maggio, senza neanche denunciare la scomparsa della ragazza. I genitori sono andati in Pakistan e hanno portato con loro il figlio minore, senza fare nessun biglietto per Saman. Gli zii e i cugini, invece, si sono recati presso destinazioni diverse.

Saman Abbas: le dichiarazioni del padre

Saman è in Belgio e sta bene. Appena tornerò in Italia spiegherò tutto” ha dichiarato il padre di Saman, raggiunto al telefono dal Resto del Carlino. L’uomo ha assicurato di rientrare in Italia nei primi giorni di giugno e di essere pronto a dare la sua versione dei fatti ai carabinieri. La ragazza risulta scomparsa da più di un mese e il presunto biglietto per il Pakistan per lei, che secondo i suoi familiari sarebbe stato fatto, in realtà non esiste. Secondo gli inquirenti la ragazza sarebbe stata uccisa e il suo cadavere sarebbe stato nascosto nelle campagne vicino all’azienda agricola.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli