Nuove regole nella regione più colpita della Spagna

·1 minuto per la lettura
Coronavirus a Madrid
Coronavirus a Madrid

Il Coronavirus ha colpito duramente la regione di Madrid, che è il luogo con maggiori contagi in Spagna. Per questo il governo ha deciso di introdurre nuove regole e nuove restrizioni, che avranno valore venerdì 18 Settembre. Verranno introdotti anche dei lockdown mirati, in modo da cercare di contenere il più possibile i contagi. Ad annunciarlo sono le autorità locali, vito che un terzo dei casi positivi in Spagna è proprio a Madrid.

Coronavirus a Madrid

La situazione nella regione di Madrid in questo momento è davvero molto delicata. I contagi sono aumentati e il numero continua ad alzarsi. Le nuove restrizioni e i lockdown mirati erano necessari per tenere la situazione sotto controllo e riuscire a contrastare la continua diffusione di contagi. “Stiamo prendendo delle misure, ma non basta. Non funzionerà nulla se non agiamo in modo responsabile. C’è stato un rilassamento nei comportamenti che noi non possiamo affrontare” ha spiegato Antonio Zapatero, responsabile di Madrid per la risposta al Covid-19.

Zapatero ha citato il rilassamento del comportamento delle persone, che hanno organizzato feste, si sono ritrovate in strada a bere qualcosa, spesso senza rispettare le regole di quarantena. In Spagna ci sono stati 603.167 contagi, ovvero il numero più alto dell’Europa occidentale. Le vittime sono state più di 30 mila. La situazione deve essere costantemente sotto controllo e non bisogna mai dimenticare di rispettare le regole, in modo da cercare di evitare il più possibile la diffusione dei contagi da Coronavirus.