Nuove regole per l’ingresso in Inghilterra (con pacchetto tamponi a 210 sterline)

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 feb. (askanews) - Il governo britannico ha pubblicato le nuove linee guida per la quarantena destinate ai viaggiatori che arrivano in Inghilterra.

Prima del viaggio è tuttavia obbligatorio aver effettuato un test cone esito negativo nei tre giorni precedenti alla partenza e prenotare due tamponi da effettuarsi prima del secondo e dopo l'ottavo giorno di quarantena, ad un costo di 210 sterline. Inoltre va comunicato il luogo in cui si intende trascorrere la quarantena.

La quarantena ha la durata di dieci giorni - il che significa che ogni permanenza di durata inferiore dovrà essere tarscorsa interamente in isolamento. Il luogo di quarantena dovrà essere raggiunto direttamente dal porto od aereporto di arrivo - salvo trasferimenri che richeiedano un pernottamento intermedio - e ogni violazione potrà essere punita con una sanzione di 10mila sterline.

Quanto al luogo di quarantena, può trattarsi della propria residenza, casa di familiari o amici, un albergo o un altro alloggio temporaneo: deve corrispondere a quello fornito prima della partenza e non può essere abbadonato per tutta la durata della quarantena (neanche per portare fuori il cane).

Sono permesse eccezioni solo in alcuni casi particolari: impossibilità nel farsi cosnegnare cibo e medicinali; accedere a servizi pubblici fondamentali tra cui i servizi sociali o la polizia (ad esempio se si è vittima di un crimine); spostarsi in un luogo di quarantena differente se è impossibile rimanere in quello precedente.

Il sistema prevede tuttavia una parziale scappatoia: se si prenota un terzo test sempre a pagamento da efftuare il quinto giorno in caso di risultato negativo la quarantena può essere interrotta (ma il tampone all'ottavo giorno va comunque efettuatao).