Nuove uscite su La Place de Bordeaux: il prezzo elemento chiave

(Adnkronos) - Settembre è diventato un mese intenso per i négociants. Secondo il nuovo rapporto pubblicato da Liv ex lo scorso 24 agosto, sono più di 100 vini i provenienti da 32 regioni in 11 paesi, inclusa la Francia, che saranno commercializzati tramite La Place de Bordeaux nelle prossime settimane. Il prezzo sarà la discriminante per le uscite internazionali.

La Place de Bordeaux, che ricordiamo essere una piazza virtuale, è l’antico sistema con cui è gestita la domanda e l’offerta dei vini della regione francese di Bordeaux, ma anche delle poche e selezionate bottiglie del resto del mondo. Il complesso sistema distributivo su cui poggia la commercializzazione dei vini di Bordeaux sin dal XVII secolo, mette insieme Château, courtier, négociant e wine merchant di tutto il mondo attraverso la vendita su scala internazionale, per lo più en primeur.

Per le aziende vinicole, l'ampia rete di distribuzione de La Place de Bordeaux offre notevoli opportunità per raggiungere nuovi consumatori accrescendo anche la reputazione internazionale. Tra i vini rilasciati tramite La Place vi sono i SuperTuscans che registrano un recente successo in termini di andamento dei prezzi post-rilascio. Sono invece più di 9.100 i vini scambiati sul suo mercato globale da inizio anno, dopo un record di 12.055 nell'intero 2021. Molti di questi rientrano nella categoria "resto del mondo", oltre a Bordeaux, Borgogna, Champagne, Italia, Rodano e Stati Uniti. La sua quota di scambi su Liv-ex è aumentata dallo 0,8% nel 2010 al 4,6% da inizio anno nel 2022, guidata da etichette australiane e spagnole. Masseto, Ornellaia e Solaia sono aumentati del 40,5%, 38,2% e 37,2% negli ultimi tre anni. Un elemento importante che riflette in parte la crescente forza dell'Italia anche sul mercato secondario. Solaia 2019 uscirà a settembre tramite La Place e altri distributori selezionati. Ornellaia 2019 e Sassicaia 2019 sono stati lanciati all'inizio di quest'anno. Tra le uscite di La Place dello scorso autunno, l'Opus One 2018 è stato il vino più scambiato su Liv-ex, che riferisce: "Il prezzo di mercato del vino è aumentato dell'8,7% in valore dal rilascio".

Secondo Robbie Stevens, responsabile per Liv-ex delle Americhe “un'uscita di successo può vedere un vino che si esaurisce nel giro di poche ore; il prezzo sbagliato può lasciare le scorte languire per anni nelle cantine di negozianti e mercanti”. Sempre secondo Liv-ex, quest'anno le prospettive economiche potrebbero essere un fattore determinante. “L'attuale clima economico, caratterizzato dall'aumento dell'inflazione, sta fornendo la prova definitiva ai marchi emergenti e al mercato del vino pregiato nel suo insieme". Adnkronos - Vendemmie