Nuovi colori delle regioni, cosa cambia da lunedì 3 gennaio 2022

·1 minuto per la lettura
Nuovi colori delle regioni, cosa cambia da lunedì 3 gennaio 2022 (Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images)
Nuovi colori delle regioni, cosa cambia da lunedì 3 gennaio 2022 (Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images)

Come ogni venerdì, si decidono quali regioni cambiano colore da lunedì 3 gennaio 2022. Le regioni che stanno peggio sono la Liguria con le terapie intensive occupate al 19% e i reparti ordinari al 28,3% e le Marche con le terapie intensive al 20,6% e le aree mediche al 22,1 %. La Liguria scampa per un soffio la zona arancione ma resterà un'altra settimana almeno in giallo.

Male anche il Piemonte con 1021 casi e le terapie intensive al 16,2 % e le aree mediche al 20,2 %. Proprio il Piemonte, come annunciato ieri, è una delle regioni che passeranno in zona gialla.

Passa in zona gialla anche la Lombardia, con un picco registrato di 1442 casi settimanali ogni 100mila abitanti e dati sanitari preoccupanti: 13,3 % le terapie intensive e 17,5% le aree mediche.

Male anche il Lazio ha 518 nuovi casi con terapie intensive a 12,6% e 17,6% le aree mediche. La regione che ha più nuovi casi è l’Umbria con 1485 ma tengono gli ospedali.

In definitiva, quindi, passeranno in zona gialla da lunedì prossimo Lombardia, Piemonte, Lazio e Sicilia. La scorsa settimana non ci sono stati cambi di colore e dunque a Liguria, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, le Pa di Trento e Bolzano e la Calabria (gialle dalla settimana ancora precedente) si aggiungono le 4 che da lunedì prossimo cambieranno fascia portando ad 11 il totale delle regioni gialle.

VIDEO - Covid e influenza insieme, primo caso di “Flurona”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli