Nuovi sviluppi sul caso della scomparsa di Laura Ziliani

·2 minuto per la lettura
Quarto Grado Laura Ziliani
Quarto Grado Laura Ziliani

Il giallo dietro la scomparsa di Laura Ziliani si complica ed è proprio sul suo caso che è stato dedicato un servizio nel corso della trasmissione “Le Storie di Quarto Grado”. La donna del quale si sono perse le tracce da due mesi potrebbe non essere morta durante una delle sue consuete passeggiate in montagna. Si tratta di un dettaglio che non avrebbe mai convinto del tutto le indagini, un aspetto questo che sarebbe avvalorato dal fatto che alcune dichiarazioni fatte da due delle figlie ora indagate risulterebbero in contraddizione. Proprio sulle due figlie e il nuovo compagno della donna sarebbe emerso un importante retroscena. Sembra infatti che avessero intenzione di realizzare un Bed & Breakfast, una decisione sulla quale la donna non si sarebbe trovata d’accordo.

GUARDA ANCHE - Piera Maggio: cosa è successo dopo le sue parole su Quarto Grado

Quarto Grado Laura Ziliani, telefono e scarpe da Trekking rinvenuti nella cantina del Palazzo

Altro dettaglio non trascurabile il fatto che alcuni oggetti appartenuti alla donna siano stati ritrovati nella cantina dello stabile nel quale viveva con una delle tre figlie. Un ritrovamento questo che avrebbe fatto destare più di qualche sospetto e che andrebbe dunque in contrasto con l’ipotesi della scomparsa in montagna. Non ultimo le ricerche si sarebbero concentrate su un altro oggetto ovvero un orologio con segnalatore GPS dal quale non si separava mai e che risulterebbe tuttavia introvabile.

Quarto Grado Laura Ziliani, il sindaco di Temù: “Nessuno crede all’ipotesi dell’incidente in montagna”

A parlare dell’ipotesi della scomparsa in montagna il sindaco di Temù che a fanpage.it ha dichiarato che nessuno degli abitanti del piccolo comune crede che Laura Ziliani possa essere scomparsa in montagna. “Qui venivano poco e quando accadeva non avevano molti contatti con la comunità”, ha aggiunto il primo cittadino che ha proseguito: “Noi in paese siamo tranquilli. Ormai le indagini non si stanno concentrando più qui”.

Quarto Grado Laura Ziliani, cosa non convincerebbe della vicenda

I pezzi del Puzzle da mettere insieme nella vicenda sono quindi ancora tanti. I racconti di due delle figlie presenterebbero diverse incongruenze in particolare circa il ritrovamento di una delle due scarpe che è stata avvistata nei pressi del torrente. Un dettaglio avrebbe fatto storcere il naso. Non avrebbe infatti convinto il fatto che una delle due giovani fosse dubbiosa circa l’appartenenza dell’indumento del madre, mentre la seconda non avrebbe avuto il minimo dubbio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli