Nuovo balzo dei contagi in Italia: quasi 25 mila casi con 205 decessi. Record di tamponi

·4 minuto per la lettura

AGI - Nuovo balzo dei contagi in Italia: i casi giornalieri, comunica il ministero della Salute, sono stati 24.991, circa 3 mila più di ieri, con 205 decessi, meno dei 221 di ieri. Sensibile l'aumento die tamponi effettuati, che hanno raggiunto quota 198.952 contro i 174.398 di martedì, circa 25 mila in più. In totale i decessi salgono a quota 37.905. Il numero dei ricoveri ordinari è salito di 1.026 (ieri +958), portando il totale a 14.981, mentre le terapie intensive in più sono 125 (ieri +127), arrivando a 1.536 totali.

In Lombardia boom di contagi, oltre 7500 nuovi casi

La regione con più casi risulta ancora una volta la Lombardia, che registra anche oggi un sensibile incremento: 7.558 contro i 5.035 di ieri. C'è anche da dire che la Lombardia ha registrato oggi un incremento di tamponi pari a 41.260 (ieri era stato di 29.960).  Nel Milanese oggi sono stati registrati 2.708 casi di coronavirus, di cui 1.092 nel capoluogo. Ieri nella Città metropolitana c'erano stati 1.940 positivi, di cui 768 a Milano. Nelle altre province, i numeri più alti si registrano a Varese con 1.902 casi, Monza e Brianza con 822, Como con 440 e Pavia con 298. Poi ci sono Brescia con 288 positivi, Bergamo con 252, Lecco con 182, Cremona con 130, Mantova con 125, Lodi con 97 e Sondrio con 55.

Aumentano casi anche in Veneto e Piemonte

In aumento i nuovi casi di coronavirus anche in Piemonte con 2.827 casi (ieri 2.458) e in Veneto con 2.143 (ieri 1.526). Tra le regioni più colpite dalla pandemia, registrano un calo dei nuovi contagi  la Campania con 2.427 (rispetto a +2.761 di ieri), il Lazio con 1.963 (ieri 1.993), la Toscana con 1.708 (ieri 1.823), l'Emilia Romagna con 1.212 (ieri 1.413), per fermarci alle regioni in cui si è superato il +1.000 di nuovi casi positivi. Nessuna regione registra 0 casi.

Quella con l'incremento più contenuto è oggi il Molise con 19, ed anche con il minor incremento di tamponi (476). Il totale nazionale dei casi sale a 589.766. Anche oggi in significativo aumento i guariti, 3.416 (ieri 3.362), per un totale di 275.404. Il numero dei positivi attuali si impenna ancora, +21.366 (ieri +18.406), e sono ora 276.456. Di questi, sono in isolamento domiciliare in 259.940 pazienti, +20.216. Il numero totale di casi testati sale a 9 milioni 197mila 638; quello di tamponi effettuati a 15 milioni 152mila 038.

Lazio: occupato 31% posti rianimazione programmati

"Attualmente, nel Lazio, i posti letto occupati dai pazienti Covid positivi nelle strutture ospedaliere sono il 57% di quelli programmati per pazienti Covid, che sono complessivamente 2.913. Per quanto riguarda più dettagliatamente le terapie intensive e sub intensive, attualmente è occupato il 31% dei posti letto programmati". Lo rende noto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, fornendo i dati relativi all'epidemia delle ultime 24 ore.

"Tutti i posti programmati saranno attivati entro il 7 novembre", aggiunge l'assessore precisando che "si sta lavorando ad una nuova ordinanza per ampliare ulteriormente i posti programmati con altri 1.450 posti letto ordinari e con altri 80 posti di terapia intensiva. Ad oggi - spiega ancora D'Amato - i posti Covid già attivati in terapia intensiva e sub intensiva sono 371 e i posti letto ordinari per Covid attivi sono 2.032 (sabato arriveranno a 2.247). Inoltre, sono 146 le stanze disponibili nella rete delle strutture alberghiere assistite per Covid positivi clinicamente guariti" conclude l'assessore.

Campania: 2.427 nuovi casi, in terapia intensiva 143 malati

In Campania nelle ultime 24 ore si registrano 2.427 nuovi contagiati su 15.030 tamponi effettuati, 334 meno di ieri, con un numero simile di tamponi. Di questi, 2.396 sono asintomatici, mentre i restanti 31 presentano sintomi. Il bollettino quotidiano emesso dall'Unità di crisi regionale comunica che tra il 24 e il 27 ottobre sono decedute 17 persone, che portano il totale dei morti a 624, mentre i nuovi guariti sono 365 (il totale è di 10.272). I posti letto di terapia intensiva sono complessivamente 564, di cui 143 occupati (3 in meno rispetto a ieri) e 227 attivabili. I posti letto attivabili in degenza ordinaria sono invece 1.500, quelli occupati 1.218, 8 unità in più rispetto alle ultime 24 ore.