Nuovo centro anti-violenza sulle donne, Sala: “Uno in ogni zona di Milano”

centro milano donna municipio 2

La città di Milano scende in campo a fianco delle donne, aprendo un nuovo centro anti-violenza in via Sant’Uguzzone. Il Centro Milano Donna (CMC) è stato inaugurato nella giornata di mercoledì 27 novembre – a soli due giorni dalla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne – alla presenza del sindaco Beppe Sala, del presidente del Municipio 2 Samuele Piscina e di Daria Colombo.

Centro anti-violenza sulle donne a Milano

Nel Centro Milano Donna del Municipio 2, in zona Villa San Giovanni, le vittime di violenza avranno la possibilità di trovare sempre un posto sicuro. Potranno guardare un film, fare attività sportiva e yoga, organizzare brevi viaggi o semplicemente trascorrere del tempo insieme. Quello di via Sant’Uguzzone si va ad aggiungere ad altri centri analoghi già aperti in via Consolini e in viale Faenza, rispettivamente nel Gallaratese e in zona Barona. A questi seguiranno altre iniziative in ogni zona della città, ha annunciato il sindaco Beppe Sala.

Beppe Sala presenta il progetto

“Le città devono essere i luoghi dove si dà vita a nuovi modelli di socialità e Milano è un ottimo laboratorio, perché c’è una contribuzione speciale da parte di tutti”, ha scritto il primo cittadino sul proprio profilo Facebook. Sala, fin dall’inizio del suo mandato, ha lavorato per “eliminare i gap di genere e tutelare le donne. Entro il 2021 vogliamo aprire una [Casa delle Donne, ndr] in ogni Municipio della città, perché ogni donna, in qualsiasi momento o caso di necessità, possa avere un luogo in cui ritrovarsi e sentirsi sicura”. Un progetto per cui il sindaco non nasconde il proprio orgoglio: “A Milano le cose belle non succedono, si fanno con spirito partecipativo e collaborativo, perché abbiamo fiducia gli uni negli altri”.