Nuovo decreto: convocata nel pomeriggio la cabina di regia

·2 minuto per la lettura
draghi coprifuoco
draghi coprifuoco

Sì è ufficialmente conclusa la cabina di regia per la discussione del prossimo decreto. Secondo quanto confermato, è stata accolta la proposta del presidente del Consiglio Mario Draghi di far slittare l’orario di quest’ultimo alle 23 già da subito, per poi posticiparlo alle 24 dal 7 giugno e infine eliminarlo completamente dal 21 giugno in concomitanza con l’inizio dell’estate. Sarebbe quasi certa inoltre la riapertura dei ristoranti al chiuso ma soltanto fino alle 18 e solo nelle zone gialle.

Cabina di regia oggi alle 16

Tanti i temi sul tavolo dell’esecutivo a partire dallo slittamento del coprifuoco. Mentre la Lega ne chiede l’abolizione, è probabile che Draghi propenda per posticiparlo alle 23 per poi farlo slittare nuovamente alle 24 tra due settimane, anche se le ultime indiscrezioni riportate da Open parlato di uno spostamento direttamente a mezzanotte. I numeri del Covid in Italia vedono un costante miglioramento e campagna di vaccinazione va avanti, tanto che lo stesso Speranza ha confermato che è possibile allentare e poi superare il coprifuoco una volta che i dati saranno consolidati. “Possiamo proseguire con ragionata fiducia nel percorso di graduali riaperture delle altre attività, mantenendo ancora la necessaria prudenza“, ha affermato.

Cabina di regia oggi alle 16: bar e matrimoni

Il governo discuterà poi della possibilità di consumazione al bancone nei bar, attualmente vietata, e l’apertura serale anche se dall’1 giugno. La decisione sarà presa sulla base del monitoraggio e mantenendo il protocollo già in vigore che prevede massimo quattro persone al tavolo, a meno che non si tratti di componenti di un nucleo familiare, e obbligo di mascherina quando non si è al tavolo.

Quanto ai matrimoni, sebbene non sia ancora stata fissata una data per la loro ripresa, è probabile che già dal 15 giugno sarà possibile organizzarli sia pure con l’obbligo per i partecipanti di possedere la certificazione verde. Gli invitati dovranno quindi dimostrare di essere stati vaccinati con doppia dose, di essere guariti dal Covid-19 o di aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti.

Cabina di regia oggi alle 16: piscine e centri commerciali

Nel corso della riunione si discuterà anche della riapertura delle piscine al chiuso (quelle all’aperto hanno riaperto il 15 maggio). Il Comitato tecnico scientifico non ha ancora dato il via libera perché l’uso degli spogliatoi e delle docce non è consentito nelle strutture sportive, ma l’ipotesi è quello di farle ripartire insieme alle palestre dall’inizio di giugno.

Sembra infine certo il via libera alla riapertura dei centri commerciali in zona gialla anche nel weekend. Palazzo Chigi si era infatti impegnato con le associazioni di categoria per rivedere la norma che li obbligava a rimanere chiusi. Anche in questo caso si dovrà rispettare il protocollo che impone l’obbligo di indossare la mascherina e il contingentamento degli ingressi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli