Nuovo Dpcm in arrivo, confronto governo-regioni

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Governo Conte al lavoro in vista del nuovo Dpcm, previsto per lunedì 2 novembre, che decreterà misure più stringenti per il contrasto alla diffusione del coronavirus, dopo gli ultimi dati diffusi.

Questa mattina si è svolto un incontro con gli enti locali. Il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia ha riconvocato la riunione di coordinamento con Regioni, Anci e Upi e il ministro della Salute Roberto Speranza per domani mattina alle 9.

Alla riunione hanno partecipato i governatori Stefano Bonaccini (Emilia Romagna), Attilio Fontana (Lombardia), Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Giovanni Toti (Liguria), Donato Toma (Molise), Michele Emiliano (Puglia), Vincenzo De Luca (Campania), Donatella Tesei (Umbria), Marco Marsilio (Abruzzo), Alberto Cirio (Piemonte), Luca Zaia (Veneto) ed Eugenio Giani (Toscana). In collegamento anche il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e l'assessore alla Salute Ruggero Razza.

Al tavolo inoltre Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente Anci, e Michele De Pascale, presidente Upi.

Nel pomeriggio, alle 15.30, è convocata una nuova riunione di Conte con i capidelegazione, allargata ai ministri più direttamente interessati dalle questioni legate alla gestione della pandemia. Alle ore 17, all'incontro, si uniranno anche i capigruppo di maggioranza.