Nuovo Dpcm, Sileri: "Coprifuoco? Sì a orario nazionale"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

L'Italia 'chiuderà' alle 21? "Sull'orario la discussione è ancora in corso, ma a mio avviso un provvedimento del genere deve essere nazionale". Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, ospite di 'Timeline' su Sky Tg24, si esprime così su una delle misure che verranno inserite nel nuovo Dpcm, che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si appresta a firmare. "Le 21 potrebbe essere accettabile, un buon compromesso, ma questa è solo la mia personale idea, la questione va definita in una discussione e un confronto più ampio".

Quindi, l'appello ai virologi: "Evitate di discutere in televisione. La popolazione si sente smarrita e dobbiamo essere tutti uniti politici, scienziati e informazione"

"Non è più il momento di puntare il dito - afferma Sileri - ma è il momento di rimboccarsi le maniche e remare nella stessa direzione. Se c'è una critica si ascolta, si interviene e c'è tempo di migliorare, ma è necessario procedere tutti nella stessa direzione", ribadisce aggiungendo: "Critiche si', litigare, come spesso si vede in Tv, no".