Nuovo governo già in crisi? “Renzi farà i suoi gruppi parlamentari”

Renzi nuovo governo Richetti

Il nuovo governo Conte è nato da poche ore ma già la maggioranza parlamentare rischia di scricchiolare sotto il peso delle decisioni di Matteo Renzi. L’ex premier sarebbe infatti pronto a dare vita ai propri gruppi parlamentari, già a partire dall’autunno. A rivelarlo è Matteo Richetti, uno dei pochi dem che si è opposto con forza alla formazione dell’esecutivo giallorosso.

Renzi e il nuovo governo

L’indiscrezione di Richetti è stata rivelata da Augusto Minzolini sulle pagine de Il Giornale. “Secondo me Matteo Renzi ha sbagliato, perché ha ridato spago a tutti quelli che gli hanno sparato contro”, commenta il dem. “Ma lui è convinto della bontà dell’operazione. Mi scrive SMS in cui mi annuncia che a ottobre farà i suoi gruppi parlamentari. Insomma, tutto è in movimento“. L’ex sindaco di Firenze starebbe puntando alla creazione dei suoi gruppi già da tempo, per poi eventualmente dare vita al proprio partito.

Richetti: “Non voterò”

Matteo Richetti è convinto che il Conte bis sia una “scossa che rischia di terremotare la geografia politica italiana” e non in senso positivo, come ha invece lasciato intendere Nicola Zingaretti quando ha parlato di una “svolta anche generazionale”. “Non possono chiedermi di votare questo governo spiegandomi che Luigi Di Maio è un giovanotto che ha mostrato coraggio, siamo seri”, continua l’ex portavoce del Pd. “Certo, c’è l’occasione di un cambio della legge elettorale, di un proporzionale che può riaggregare un’area centrale”, ammette. Ma senza sbilanciarsi, perché “è ancora tutto da vedere”.