Nuovo naufragio nel Mediterraneo, Unhcr: "tragedie non inevitabili"

Fth

Roma, 27 ago. (askanews) - "Non dobbiamo semplicemente accettare queste tragedie come inevitabili". Così l'Unhcr, l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, dopo il nuovo naufragio al largo delle coste libiche costato la vita a una quarantina di persone, tra cui dei bambini.

"Si stima che almeno quaranta persone siano annegate al largo delle coste della Libia in un nuovo naufragio nel Mar Mediterraneo. Questo scioccante incidente ha spinto l'Unhcr, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, a rinnovare la sua richiesta urgente di intervento per salvare vite umane", ha detto l'Unhcr in un comunicato.(Segue)