Nuovo picco polveri sottili a Milano e in quasi tutta la Lombardia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 gen. (askanews) - Non cala l'inquinamento a Milano, dove ieri le polveri sottili hanno segnato un'ulteriore impennata. Nel quotidiano bollettino preparato dall'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa) della Lombardia, emerge che le centraline del capoluogo hanno registrato una media giornaliera di 90 microgrammi per metro cubo d'aria di Pm10 in Marche, 77 in Pascal, 78 al Verziere e 89 in Senato a fronte del limite fissato a 50 microgrammi. Molto male anche il Pm2.5 che in Pascal e in Senato ha segnato 58, contro un valore limite di 25 microgrammi per metro cubo d'aria.

Situazione molto simile anche nell'hinterland del capoluogo, dove la soglia di 50 microgrammi di Pm10 è stata superata a Pioltello-Limito (87), a Cassano d'Adda (59), a Magenta (79) e a Turbigo (94).

Pm10 ben oltre i limiti anche in quasi tutte le province lombarde: Monza (tra 96 e 103 microgrammi), Pavia (tra 56 e 83), Como (tra 65 e 91), Lecco (80), Varese (tra 63 e 111), Bergamo (tra 67 e 79 microgrammi), Brescia (tra 63 e 75), Cremona (tra 56 e 64). Situazione leggermente migliore in provincia di Lodi e Mantova, discreta in quella di Sondrio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli