Record di morti e contagi. Rimpatriati 9 mila italiani da 15 Paesi

Dopo aver superato giovedì la Cina per numero assoluto di morti infetti da coronavirus, l'Italia aggiorna anche il record di vittime giornaliere (nel quale aveva già superato Pechino con le 475 di mercoledì). Nell'ultimo bilancio della Protezione Civile si registra un totale di 4.032 decessi da coronavirus, 627 in più rispetto alla giornata precedente.

Al 20 marzo sono 47.021 i casi totali registrati in Italia, con un aumento record di 5.986 unità (pari al 14,6%) che supera il precedente massimo della giornata di ieri, pari a 5.322 nuovi contagi totali.

Le persone che risultano attualmente contagiate sono 37.860, 4.670 in più, anche questo un altro record aggiornato dopo il massimo di 4.480 contagi segnato giovedì 19 marzo. Le persone guarite sono 5.129, con un aumento di 689 unità. Cresce di 157 unità il numero di pazienti in terapia intensiva, che sale a quota 2.655.

Secondo l'elaborazione YouTrend, il tasso grezzo di letalità è dell'8,6%. I ricoverati in terapia intensiva sono il 5,6% dei casi totali, il 7% dei casi attuali.