Regolamento della Polizia Locale di Como: cosa cambia dal 4 novembre

polizia locale como

Il prossimo 4 novembre 2019 entrerà in vigore il nuovo regolamento della Polizia Locale di Como: tra le novità introdotte ci sono molti divieti. Ad esempio, non è possibile fumare nei parchi oppure tenere aperte le porte dei negozi quando è acceso il condizionatore. Vige, inoltre, il divieto di accattonaggio molesto la cui trasgressione comporterebbe l’allontanamento della persona per 48 ore. In caso, infine, di comportamento recidivo, gli agenti allontanare il trasgressore dalla città per 12 mesi. Vediamo nel dettaglio tutte le novità.

Regolamento Polizia Locale Como

Nuovi divieti e nuove regole rigide dal prossimo 4 novembre: con l’entrata in vigore del nuovo regolamento della Polizia Locale di Como cambieranno molte cose. Per quanto riguarda i parchi pubblici, è vietato fumare nei luoghi frequentati dai più piccoli e è assolutamente vietato introdurre bevande alcoliche o in vetro nei giardini. I possessori di cani, inoltre, dovranno raccogliere le deiezioni e tenere la museruola ai loro compagni.

In prossimità dei semafori o nei parcheggi è vietato chiedere l’elemosina con insistenza: i mendicanti trasgressori verranno allontanati dalla polizia fino a 48 ore. Non è più possibile lasciare volantini pubblicitari sulle auto o nelle cassette pubblicitarie dove è specificato “no pubblicità”.

I negozi o gli edifici pubblici che accenderanno la climatizzazione nel periodo estivo o invernale dovranno chiudere le porte di ingresso per ridurre l’inquinamento. Infine, i terreni privati vanno obbligatoriamente tenuti con decoro evitando occupazioni abusive. Occorre potare le piante che invadono la circolazione stradale, anche se pedonale.