Nuovo San Siro, comune ribadisce: rivedere studio fattibilità

Mch

Milano, 19 nov. (askanews) - Milan e Inter devono rivedere lo studio di fattibilità presentato per il nuovo stadio a San Siro, con previsione delle volumetrie ridimensionate e la rifunzionalizzazione del leggendario Meazza, per capire le ricadute dei paletti sul piano finanziario, già ritenuto carente dalla conferenza dei servizi. Lo ha ribadito il comune di Milano in una lettera inviata alle squadre milanesi che nei giorni scorsi avevano scritto a Palazzo Marino per delucidazioni dopo la delibera del comune sul nuovo stadio a San Siro.

Palazzo Marino ha ribadito ai club la piena disponibilità a incontrarsi per valutare insieme le decisioni dell'assemblea cittadina e per capire la natura delle possibili funzioni sportive del Meazza, per ora salvato dal consiglio comunale.

Nessuna delucidazione, invece, sull'eventuale vincolo paesaggistico perché la stessa amministrazione, riferiscono fonti del Comune, è in attesa di una risposta dalla Sovrintendenza. Per quanto riguarda i tempi, il comune fa trapelare che non ci sono vincoli di legge sulle tempistiche di ridefinizione dello studio di fattibilità e per la presentazione del progetto definitivo.