Nuovo sciopero per il clima il 25 marzo, FFF: basta bugie “verdi”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 27 gen. (askanews) - Gli attivisti per il clima di tutto il mondo hano annunciato il prossimo Global Climate Strike con la parola d'ordine #PeopleNotProfit, previsto per il 25 marzo.

Fridays for Future - si legge in una nota del movimento legato a Greta Thunberg - continua a chiedere che vengano garantiti i risarcimenti climatici da parte del Nord del mondo, che ha le maggiori responsabilità. Questi risarcimenti non dovrebbero essere prestiti, ma finanziamenti per le comunità indigene ed emarginate; per la restituzione delle loro terre, per l'adattamento e le perdite e i danni.

"Le persone al potere - dice un'attivista milanese - peggiorano questa crisi con i loro discorsi falsamente 'verdi' e le bugie che portano avanti nel nome della 'Transizione ecologica'. Abbiamo bisogno di una vera azione climatica, ed è per questo che torniamo in piazza".

Questa volta, scenderanno nelle piazze non solo per presentare le nostre richieste, "ma per creare sistemi basati sull'amore, l'empatia e la cura della comunità che mettano al primo posto la cura delle persone piuttosto che il denaro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli