Il nuovo simbolo di Berlusconi è l'aquilone

In attesa del nome definitivo sarebbe già pronto il simbolo: un aquilone tricolore.

Torna Silvio Berlusconi. La notizia che l'ex premier voglia ricandidarsi alle prossime elezioni del 2013 ha scosso il mondo della politica. Il motivo? Secondo un sondaggio, senza di lui il Pdl arriverebbe solo al 10% dei voti, mentre con lui candidato premier si arriverebbe almeno al 30%. E per l'occasione Berlusconi promette anche un nuovo nome al suo partito. Quale? Rivediamo tutte le ipotesi sfoderate negli ultimi mesi, una specie di tormentone che qualche punta di umorismo.

Sgarbi: sono io che ho convinto Berlusconi a tornare

Secondo Daniela Santanché, entusiasta dell'idea che Berlusconi possa ricandidarsi, il nome giusto per la nuova formazione sarebbe “Rivoluzione italiana”. Gaetano Quagliarello, invece, che vorrebbe come nome “I Moderati” non ha dubbi: “Sulla scelta del nome ci si deve assolutamente affidare a Berlusconi, che è il più bravo di tutti”. Ecco allora alcune ipotesi del Cavaliere. Una di queste sarebbe anche già stata depositata ufficialmente: “Italia Pulita”. Il problema è che esiste già un partito con questo nome e anche una azienda veneta: produce carta igienica. Qualche tempo fa, scherzandoci sopra, Berlusconi aveva detto che secondo alcuni sondaggi, il nome più gradito sarebbe stato un bel “Forza Gnocca”. Per non parlare del “Partito dell'amore”.



Sondaggio: quanti voti vale il ritorno di Berlusconi

L'ipotesi che includa “Italia”, che è un rimando alla sua prima formazione, “Forza Italia”, rimane quella più gradita, come “Tutti per l'Italia” fino a semplicemente “Italia” o anche “Siamo Italia”. Quest'ultimo sarebbe tra i più papabili, anche perché si giocherebbe con la grafica. Diventerebbe cioè “Siamo Italia”, cioè sì, io amo l'Italia. Geniale no? Secondo altre fonti, invece, ci sarebbe già il logo pronto in attesa del nome definitivo: un aquilone tricolore.

Forza Gnocca: l'inno ufficiale

Ricerca

Le notizie del giorno