Nuovo Stadio S. Siro, Biscardini: noi socialisti diciamo no

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 mar. (askanews) - Sul nuovo stadio di calcio a San Siro "prendo atto che la discussione si riapre. Ma se la posizione della Lega è chiaramente a favore, cosa assolutamente sbagliata, la posizione dell'amministrazione comunale e del Sindaco Sala è debole e ambigua. Non può bastare l'incertezza sulla effettiva proprietà dell'Inter per mettere uno stop a tutta l'operazione". Lo afferma Roberto Biscardini, già presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Milano, secondo cui "la questione è un'altra: il sindaco deve prendere atto che si sta usando l'argomento dello stadio come cavallo di Troia per avviare una delle più grandi operazioni immobiliari degli ultimi anni. E' a questo che bisogna dire No. Per questo - conclude - noi socialisti siamo contrari al nuovo stadio e a tutto quello che ci va dietro, senza se e senza ma, e vorremmo che su questo si esprimesse anche Sala. Insieme alla maggioranza dei milanesi vogliamo tenerci San Siro, salvare San Siro, punto e basta".