Nuovo test missilistico di Pyongyang

webinfo@adnkronos.com

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio al largo della costa orientale a meno di una settimana da quello che Pyongyang ha definito una "dimostrazione di forza" e un "solenne avvertimento" nei confronti di Seul. I due missili sono stati lanciati nella notte dalla zona di Kalma nei pressi di Wonsan e hanno percorso 250 km raggiungendo un'altitudine di 30 km, secondo quanto reso noto dai militari sudcoreani e riportato dall'agenzia Yonhap. Gli Stati Uniti hanno confermato: un funzionario americano ha precisato alla Cnn che i lanci non hanno rappresentato una minaccia per gli Usa o gli alleati.  

"Chiediamo la fine di queste azioni", afferma la nota del Joint Chief of Staff di Seul. Giovedì scorso la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio, un "nuovo tipo di arma tattica guidata" secondo l'agenzia Kcna che definiva il lancio come una risposta alle previste manovre militari congiunte di Corea del Sud e Stati Uniti. Venerdì Donald Trump ha minimizzato la portata dei test. "Sono missili a corto raggio - ha detto il presidente americano - Tanti hanno quei missili, sono assolutamente standard".