Nutella Biscuits, bagarini su Amazon ed eBay: il vero “mercato nero” non è a Napoli

nutella biscuits amazon

Il lancio sul mercato dei Nutella Biscuits ha scatenato una vera e propria corsa per aggiudicarsi un pacchetto prima che le confezioni scompaiano dagli scaffali. C’è, ovviamente, chi ne ha approfittato, alimentando un “mercato nero” di biscotti che sfrutta l’irresistibile bontà del nuovo prodotto per rivenderne i sacchetti a un prezzo maggiorato.

L’attenzione si è concentrata quasi esclusivamente sulla città di Napoli, dove i bagarini fanno pagare i biscotti alla Nutella fino al triplo del costo. Nel frattempo, tuttavia, sul colosso dell’e-commerce Amazon gli stessi pacchetti hanno raggiunto prezzi esorbitanti. Così come c’è chi li rivende su eBay con aumenti anche del 260 per cento.

nutella biscuits amazon

Nutella Biscuits, i veri bagarini sono su Amazon e eBay

Persino la stampa online internazionale ha diffuso quanto sta accadendo a Napoli. L’innovazione di Ferrero si è rivelata un successo straordinario e i biscotti sono diventati difficilissimi da trovare in ogni supermercato. In breve tempo, si è sviluppato un “mercato nero” parallelo gestito da bagarini che ben sanno quanto la gente è disposta a spendere pur di soddisfare la propria bramosia.

La discussione ha riguardato in particolare Napoli, lungo le cui strade un sacchetto di biscotti costa dai 6 agli 8 euro: molto di più rispetto a quanto consigliato dalla Ferrero. Ma mentre l’opinione pubblica si scaglia sui partenopei, sembra passare inosservato il business avviatosi sui siti di commercio elettronico.

Per esempio, sei confezioni di Nutella Biscuits su Amazon vengono rivendute a 39,40 euro: circa 6,50 euro a pacchetto. Ma i prezzi possono essere addirittura più alti, combinando i biscotti ricercato con altri prodotti dolciari come creme spalmabili o barrette di cioccolato. Dunque, il bagarinaggio è una realtà molto più estesa rispetto al solo capoluogo campano, capace di sfruttare senza pietà le debolezze dei consumatori.