Nuvole, piogge e minime in calo: il meteo del 13 e 14 novembre

Nuvole, piogge e minime in calo: il meteo del 13 e 14 novembre

Le previsioni per oggi in Italia secondo l'Aeronautica militare. Al Nord, da molto nuvoloso a coperto su Alpi e Prealpi, Valle d'Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed emilia-romagna, con associate precipitazioni diffuse, nevose sui rilievi alpini oltre i 700-900 metri e a quote al di sopra di 600 metri sui rilievi dell'Emilia con quota neve in diminuzione su quest'ultima nel corso della giornata fino a 200-400 metri sul settore centro-meridionale dove localmente i fenomeni potranno risultare intensi.

Precipitazioni localmente intense in mattinata anche su Veneto meridionale e Romagna. Spesse velature sul restante settentrione salvo qualche annuvolamento più significativo con locali precipitazioni sulle zone orientali di Lombardia e Trentino Alto-Adige e sul Levante ligure con deboli nevicate su quest'ultimo a quote collinari. Dal pomeriggio parziale attenuazione dei fenomeni sulle regioni nord-orientali, mentre ampie schiarite interesseranno Valle d'Aosta, zone centro-settentrionali di Piemonte e Lombardia e Liguria di Ponente.

Al Centro e in Sardegna, cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte del settore, con piogge e rovesci sparsi specie nelle zone tirreniche e nelle aree interne; nel corso della giornata nevicate diffuse sulle aree appenniniche toscane con quota neve al di sopra dei 400-600 metri. Nel pomeriggio locali deboli nevicate avranno luogo sui rilievi abruzzesi oltre i 1200 metri. In serata nuvolosità e fenomeni tenderanno ad attenuarsi su Sardegna, Lazio e nell'entroterra abruzzese, mentre nuovi rovesci temporaleschi interesseranno Umbria e Marche.

 Al Sud e in Sicilia, cielo molto nuvoloso sulle aree tirreniche con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale lungo le aree tirreniche di Campania, Basilicata e Calabria dove potranno risultare localmente anche intense fino al tardo pomeriggio; cielo irregolarmente nuvoloso al mattino nelle rimanenti aree con locali piovaschi nelle zone interne e tendenza durante la giornata ad ulteriore incremento di nuvolosità con piogge sparse e temporali in Puglia e nelle zone ioniche. Dalla tarda serata graduale attenuazione dei fenomeni.

Per quanto riguarda le temperature, minime in diminuzione anche sensibile su gran parte del settentrione, ed in forma meno marcata sulle due isole maggiori e in Toscana; in aumento altrove. Massime stazionarie su Piemonte orientale, Lombardia occidentale, Puglia centro-meridionale e nelle aree ioniche, in deciso calo altrove, più marcato nelle rimanenti aree del Nord, in Toscana e in Sardegna.

I venti: Forti settentrionali su arco alpino, Liguria, Friuli, coste venete, Romagna, Sardegna, Appennino tosco-emiliano e Marche settentrionali; da deboli a moderati settentrionali sul resto del Nord e sulla Toscana; moderati con locali rinforzi da Ovest su Lazio, Campania e Sicilia e di provenienza meridionale sul resto del Paese.

Ecco, infine, la situazione dei mari: generalmente grosso il Mare di Sardegna; da molto agitato a grosso il canale di Cardegna; da agitati a molto agitati il Mar ligure al largo e l'alto Adriatico e lo stretto di Sicilia dal pomeriggio; da molto mosso ad agitato il Tirreno e il restante Adriatico; molto mossi i restanti mari.

LE PREVISIONI PER DOMANI. Il tempo previsto sull'Italia per domani.

Nord: al mattino ancora molte nubi compatte lungo l'arco alpino e sull'Emilia-Romagna centromeridionale, con precipitazioni diffuse, a carattere nevoso sui rilievi appenninici oltre i 500-600 metri, ma in decisa attenuazione dal pomeriggio; residue deboli nevicate, a quote superiori agli 800-1000 metri, anche sui rilievi orientali alpini al primo mattino, ma con tendenza a rapido miglioramento.Spesse velature sul resto delle regioni centrorientali, ma con schiarite sempre più ampie già dalla tarda mattinata.

Centro e Sardegna: nuvolosità compatta sulla Sardegna centrosettentrionale, Toscana settentrionale, Umbria e sulle regioni adriatiche con deboli rovesci e temporali sparsi e nevicate sui rilievi toscani e umbro-marchigiani oltre i 700-900 metri, in spostamento verso quelli abruzzesi dal pomeriggio; spesse velature sulle restanti aree centrali peninsulari.

Dalla serata nuovo sensibile peggioramento, sul versante adriatico, con fenomeni diffusi ed intensi sull'Abruzzo, nevosi oltre i 1200 metri di quota.

Sud e Sicilia: molte nubi in ulteriore intensificazione già nel corso della mattinata, con precipitazioni sparse a prevalente carattere temporalesco, più diffuse e frequenti dal pomeriggio e che tenderanno ad assumere anche caratteristica di forte intensità dalle ore serali su Puglia garganica e Molise.

Temperature: minime in aumento su Alpi e Prealpi, in diminuzione altrove, più sensibile al centro-sud; massime in diminuzione sulla pianura piemontese, Marche, Abruzzo e al meridione; in aumento sul resto del Paese.

Venti: forti da nord-est sulle aree costiere adriatiche settentrionali, regioni centrali adriatiche, Liguria, Umbria, Toscana, Lazio centrosettentrionale, Sardegna e Molise; moderati dai quadranti occidentali sulle coste ioniche di Sicilia, Calabria e Puglia; deboli settentrionali sul resto del Nord, ma con rinforzi al mattino lungo le aree alpine; da deboli a moderati da nord-est sul resto del Paese.

Mari: da molto agitati a grossi il Mare di Sardegna e il canale di Sardegna; da agitati a molto agitati il Tirreno centrale parte Ovest e l'Adriatico centrosettentrionale, con punte massime in serata fino a grosso su quest'ultimo. Da molto mossi ad agitati i restanti mari.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità