Nuzzi: c'è stata trattativa pm-Vaticano sulla Orlandi

Ska

Città del Vaticano, 9 nov. (askanews) - Una "trattativa" tra Procura di Roma e Vaticano su Emanuela Orlandi, la giovane cittadina vaticana scomparsa negli anni Ottanta: ne scrive Gianluigi Nuzzi sul suo ultimo libro "Peccato originale" (Chiarelettere). "Parliamo di quattro, cinque incontri - ha detto il giornalista in occasione della presentazione del volume presso l'Ambasciatori Palace Hotel di via Veneto, a Roma, "che prima della chiusura clamorosa dell'inchiesta sulla Orlandi ci sono stati tra l'allora procuratore capo reggente di Roma Giancarlo Capaldo e due monsignori che avevano la fiducia piena sia del Segretario di Stato Bertone sia del segretario particolare dell'allora Pontefice Benedetto XVI, mons. Georg Gaenswein, incontri che hanno chiamato la trattativa: da una parte il Vaticano cercava di chiudere questa inchiesta, dall'altra parte avrebbe dato notizie su dov'era la tomba di Emanuela. Questi incontri ci sono stati, Capaldo è andato anche in Vaticano, c'è stat un incontro alla boblioteca vaticana, poi la trattativa è saltata. C'è forse da chiedersi - ha detto Nuzzi - a che titolo questo magistrato andava in un paese estero e perché questa trattativa è sfumata e perché sulla Orlandi ancora oggi non abbiamo la verità".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità