Nyp: "La stilista dell’abito 'Tax the rich' di Ocasio-Cortez non ha pagato le tasse"

·1 minuto per la lettura
Alexandria Ocasio-Cortez; Aurora James (Photo: getty)
Alexandria Ocasio-Cortez; Aurora James (Photo: getty)

La stilista che ha disegnato l’abito con la scritta “Tax the rich” non avrebbe pagato le tasse. Accade negli Usa: protagonista della vicenda è la designer Aurora James, che ha dato vita al “vestito-manifesto” indossato dalla politica Alexandria Ocasio-Cortez al Met Gala 2021. A riportare la notizia è il New York Post.

La testata americana scrive che la maggior parte dei debiti che Aurora James avrebbe con il fisco americano si concentrerebbero sulla Cultural Brokerage Agency, una società a responsabilità limitata fondata nel 2011 per fungere da società madre del marchio di moda Brother Vellies.

La società - scrive il New York Post - avrebbe accumulato tre accertamenti fiscali nello stato di New York per un totale di 14.798 dollari. I debiti risalirebbero al 2018 e al 2019. La stessa società, riporta la testata, sarebbe inoltre in debito di 103.220 dollari col governo federale federale per non aver corrisposto le ritenute sui compensi dei dipendenti.

Il New York Post scrive anche che l’azienda della stilista avrebbe ricevuto 41.666 dollari di aiuti per via dell’emergenza pandemica. Inoltre, nel corso degli anni, la società si sarebbe ritrovata ad affrontare diverse cause legali per il mancato pagamento dei benefit ai suoi dipendenti. Ed ex dipendenti, riporta ancora il Nyp, raccontano che l’azienda non pagherebbe gli stagisti occupati a tempo pieno.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli